Google Colaboratory

google co-laboratory

Google ha creato una cosa fantastica per te che vuoi addestrare reti neurali alla super velocità delle super GPU.

Se hai cercato invano fin’ora.
Se hai speso centinaia di euro per avere a disposizione un po’ di GPU per i tuoi piccoli cervelletti artificiali.
Se fin’ora hai atteso interminabili giorni di training senza aver raggiunto l’obbiettivo… se hai cucinato il tuo notebook !?

mad man


Bhe, ora c’è quello che ti serviva.

Google ha creato Colab. Un ambiente totalmente free basato su python e tanta, ma tanta GPU GRATIS.

Google Colaboratory per gli amici Colab è principalmente un ambiente di sviluppo basato su Notebook Jupiter adatto allo studio, alla ricerca nel campo del Machine Learning e in particolar modo Deep Learning.

La cosa fantastica di Colab è che non è necessario eseguire nessuna configurazione.

Lo potete usare da subito e offre anche il supporto per GPU e le nuovissime TPU.

Essendo un tool ideato per la ricerca Google ha deciso di metterlo a disposizione in modo completamente gratuito.

Supporta python 2.7 e 3.6 a brave potrebbe arrivare anche supporto per R e scala… sarebbe interessante anche java. L’ambiente ti permette di salvare tutto il tuo lavoro su drive e esportare su github.

Google Colaboratory inoltre permette un salvataggio limitato anche sella sessione ma conviene portare tutto in drive per essere certi di non perdere dati.

Ti permette di lavorare in sessioni distinte con solo l’uso CPU, oppure con GPU opure TPU in base alle necessità

Supporta librerie come PyTorch, Tensorflow, Keras e OpenCv ma è possibile in qualche misura anche installare altri moduli.

Ovviamente ti permette un agevole gestione dei tuoi notebook come ad esempio caricarli, scaricarli, copiarli rinominarli etc…

Vediamo come si usa Google Colab!

Trovi questo fantastico ambiente di sviluppo all’indirizzo
https://colab.research.google.com

La prima cosa che visualizzerete sarà un welcome project in cui potrete testare le varie possibilità offerte dalla piattaforma

welcome page di google colaboratory

a questo punto potrete creare un nuovo notebook ad esempio in python 3.6 selezionando dal menù file -> New Python 3 notebook

crea nuovo notebook in google colab

A questo punto in un altra tab verrà creato un notebook nuovo, nuovo.

In alto a destra, cliccando sul nome file puoi sostituire il nome

cambia il nome file in google colaboratory

Dai, lo so qual’è la tua domanda!
Ma come si fa a settare la sessione per la GPU?!
Ok, te lo dico subito 🙂

Clicca sul menù runtime

Di default troverai “none”, cioè CPU, ma tu seleziona pure GPU e salva.

A questo punto non ti resta che scrivere il tuo modello Tensorflow o Keras e sfruttare la velocità della GPU Tesla K80 in modo totalmente gratuito grazie a Google.

Un pensiero riguardo “Google Colaboratory

  1. Serena ha detto:

    Grazie mille!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.